COMPLESSO VOCALE MUSICA LAUS

Gruppo di studio impegnato a riscoprire e a presentare un repertorio di polifonia sacra e profana dal Rinascimento ai nostri giorni.


Provincia
Torino
Tipologia di voci
Voci miste
Formazione
tra 21 e 40 elementi
Repertorio
Sacro barocco, Sacro novecento storico, Sacro rinascimentale, Sacro romantico
Città
Torino (TO)
Indirizzo

Via Asinari di Bernezzo, 34
http://digilander.libero.it/musicalaus/

E-mail
Sito Web
Social networks
Video presentazione
Curriculum

Si sa che i cori sono una realtà viva, continuamente in evoluzione. Un coro è costituito da persone, e, anche se le persone cambiano, il coro resta, cresce umanamente e sul piano artistico, si consolida negli anni. Questo coro ha compiuto quarantatrè anni: è, infatti, il 1966 quando Luigi Mulatero fondò a Torino il “Complesso Vocale Musica Laus” e porta, in modo appassionato e competente, molti giovani amanti della musica ad approfondire i classici della coralità, da Palestrina a Stravinskij, con un repertorio di polifonia sacra e profana dal Rinascimento ai nostri giorni .
Il Musica Laus si impegna negli anni con serietà e passione, inserendo nel proprio programma composizioni di diverso respiro, dai maestri di cappella del duomo torinese (Giaj, Gasparini …) ad autori internazionali. Partecipa a diverse rassegne corali a livello cittadino (al Piccolo Regio, in Settembre Musica), nazionale (XV Rassegna Internazionale di Cappelle Musicali di Loreto) e internazionale (Nancy in Francia, e all ’International Choral Festival di Missoula, USA).
Tra i successi più importanti, si ricordano l’incisione di un cd, il “Concert Spirituel”, e una prima esecuzione italiana del requiem di Duruflè . In seguito, con Massimo Nosetti, subentrato a Mulatero nel 1996, e in collaborazione con il “Cantus Firmus”, si esibisce nella “Messa op. 4° di C. Saint-Saens”. Dal 2001 al 2006 un giovane direttore, Andrea Ferrero Merlino, promettente compositore torinese, accetta di affrontare il gravoso compito di rinnovamento del gruppo e ne arricchisce il repertorio con autori come Schubert e Brahms. Nel 2007 un nuovo e affermato maestro, protagonista della coralità torinese, Giorgio Guiot, realizza un progetto policorale con i cori Gialuth e Quirita di Pordenone, per una seconda esecuzione della messa “Audi Filia” di Gianmartino Durighello, composta in occasione del passaggio di millennio: due concerti in Friuli nel 2007 e uno a Torino, 12 gennaio 2008 nella chiesa di Santa Rita, con il prezioso contributo all’organo del M° Massimo Nosetti.
A partire dal giugno 2008 il direttore è MARCELLA TESSARIN.
Il 12 giugno 2009 il coro ha festeggiato il primo anno della nuova direzione con l’ apprezzata esecuzione, nella chiesa della Gran Madre di Torino, della MISSA BREVIS in G major KV 49 di Wolfgang Amadeus MOZART per soli, coro, archi e organo, avvalendosi della collaborazione con gruppi strumentali e di solisti affermati nel mondo della coralità torinese.

Uso amplificazione
non usiamo amplificazione
Concerti all'anno
meno di 10



Home | Chi siamo | Contatti | Privacy | Termini d'uso | area riservata | Copyright © 2011 Solevoci.it